Mutamento di destinazione d'uso senza opere edili

I mutamenti di destinazione d'uso di immobili che non comportano la realizzazione di opere edilizie sono soggetti solo a preventiva comunicazione allo Sportello Unico per l’edilizia. I mutamenti devono però essere conformi alle previsioni urbanistiche comunali e alla normativa igienico-sanitaria (articolo 52, comma 2 della LR n.12 del 11/03/2005).

Le uniche eccezioni previste sono i mutamenti di destinazione d'uso di immobili finalizzati alla creazione di luoghi di culto e luoghi destinati a centri sociali (soggetti a permesso di costruire) e le limitazioni delle destinazioni d’uso dei beni culturali (articolo 20, comma 1 del D.Lgs.22/01/2004 n.42).

Ufficio: 
Edilizia privata